Piattaforma politica dell'Organizzazione dei Guerriglieri Fedain del Popolo Iraniano Approvato dal consiglio supremo dell'Organizzazione Ottobre 1997

1- l'Organizzazione dei Guerriglieri Fedain del Popolo Iraniano è un'organizzazione comunista che lotta contro imperialismo e monopoli capitalistici e si batte per la realizzazione del motto "da ognuno in misura delle sue capacità, ad ognuno nella misura delle sue necessità".

Crediamo che il socialismo sia l'unica alternativa alla società capitalista per liberare l'umanità dalla guerra, fame... . Secondo noi lo sviluppo del socialismo e la sua piena realizzazione sono un fatto mondiale e devono essere sinonimo del processo d'indebolimento dello stato. L'Organizzazione si ritiene parte integrante del movimento socialista ed operaio mondiale e, in modo incessante, lotta contro il neo liberismo e il suo attacco a livelli di vita e lavoro della gente, che trascinano la società mondiale verso disgregazione e disintegrazione.

2- Un sistema socialista è un ordine democratico, pluralista, secolare (divisione tra lo stato, religione ed ideologia) basata sulla partecipazione diretta della popolazione nella gestione della loro quotidianità e sul riconoscimento del diritto all'autodeterminazione. L'organizzazione è contraria all'integrazione "partito-stato", ad ogni forma di socialismo anti democratico, repressivo, decisionista, autoritario, ad ogni forma di intrusione nella vita privata delle persone e della società; dunque siamo contro un socialismo basato sul culto della personalità.

3- La visione e il pensiero dei teorici e dei padri del movimento comunista mondiale, tra cui Marx, Engels, Lenin e..., non sono per noi un "dogma", ma "punti di riferimento nella pratica". Proprio per questo rifiutiamo ogni tipo di semplificazione, copiatura, dogmatismo, "credo" o "ritorni al passato", che rappresentano l'ostacolo più grande all'evoluzione del pensiero progressista e rivoluzionario. Il pensiero e le nostre teorie, in armonia con il progresso scientifico, devono avere l'uomo al centro della nostra attenzione. Siamo coscienti del fatto che, giocoforza, nel nostro pensiero e nella nostra teoria esistono limitazioni, debolezze e strettoie e che superarle sarà possibile solo con l'impegno costante di stare al passo con il progresso della società e con le conquiste scientifiche e tecnologiche dell'umanità. Non crediamo affatto di avere risposte a tutti gli interrogativi; dunque, nel pensiero e nella teoria, siamo per linearità, ascolto, ricerca e analisi attenta della pratica sociale come pietra di paragone delle nostre idee.

4- L'organizzazione é il difensore attivo della modernità, intesa sempre in armonia con la rivoluzione scientifico-tecnologica di fine secolo. Noi lottiamo contro ogni forma di continuità di istituzioni, valori e metodi tradizionali ,che si allontanano sempre più dallo sviluppo scientifico-tecnologico.

5- L'organizzazione si batte per l'affermazione di un progresso politico, sociale, economico e culturale, su cui basare le Istituzioni. Il fattore durevole di tale progresso democratico, autoriprodotto, continuo e armonico é la nostra guida nella pratica. In ogni nostro progetto per il progresso difendiamo il primato del progresso politico, la creazione di un sistema decentrato e democratico, basato sul pluralismo politico, la creazione di istituzioni chiave e democratiche al fine della costituzione di una società civile con profonde radici.

6- L'organizzazione é il difensore della giustizia sociale e sostiene il diritto degli operai di autorganizzarsi, il diritto di sciopero e il controllo operaio. Nella scelta del nostro indirizzo classista in Iran la difesa degli operai e dei salariati é obiettivo primario. Insistiamo, pertanto, sulla necessità della proprietà pubblica dell'istruzione, della sanità, del sistema della previdenza sociale, acqua, energia elettrica, petrolio, risorse del sottosuolo, grandi industrie e industrie estrattive di carattere strategico.

7- L'organizzazione chiede con forza la fine di ogni tipo di discriminazione di carattere sessuale, nazionale, religioso e razziale. Secondo noi il nucleo costitutivo e primario della società non é né la famiglia né altro, ma sono i singoli individui eguali nei diritti, al di là del colore, razza, religione, nazionalità e sesso. Accettiamo, non per opportunità tattica e propagandistica, ma come strategia e principio di fondo del nostro programma la dichiarazione dei diritti dell'uomo e tutte le convenzioni da essa derivate. Per questi motivi lottiamo contro ogni discriminazione sessuale e religiosa regnante in Iran, sostenendo contemporaneamente i movimenti femministi delle donne iraniane.

8- L'organizzazione é difensore attivo dell'ambiente e del suo miglioramento a livello interno ed internazionale. Da questo punto di vista, rifiutiamo ogni piano di sviluppo unilaterale e instabile e condanniamo la distruzione dell'ambiente sotto ogni forma, in particolare in quella ingannevole del miglioramento delle condizioni economiche.

9- L'organizzazione a livello internazionale sostiene la convivenza pacifica, la pace, la stabilità politica, la messa al bando delle armi di distruzione collettiva ( atomiche, chimiche e biologiche ). In questa ottica, sosteniamo tutti i movimenti progressisti, i movimenti operai per il miglioramento della qualità della vita, i movimenti femministi, i movimenti ambientalisti, il movimento mondiale per i diritti umani, I movimenti culturali e artistici per modernizzare la società, il movimento per il controllo demografico, il movimento per la difesa dei minori, il movimento giovanile d'intervento sociale, il movimento per la libertà delle scelte sessuali e il movimento mondiale contro il fondamentalismo e il razzismo.

10- Il raggiungimento degli obiettivi sopra citati, quale manifesto programmatico dell'organizzazione dei guerriglieri fedain del popolo iraniano in vista del 21° secolo, necessita in primo luogo dell'abbattimento del regime della repubblica islamica e del sistema teocratico "velayate faghih". E' nostro dovere impellente abbattere il sistema teocratico, con tutte le sue divisioni interne, per mezzo della lotta armata rivoluzionaria, innestata nei movimenti sociali del popolo iraniano. Riconosciamo questa come l'unica via giusta e sosteniamo ogni sforzo in tale direzione.

11- L'organizzazione riconosce il Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana come l'alternativa democratica al regime della repubblica islamica. La partecipazione a questa coalizione é fondata sul principio Unità-Lotta, con accento sulla politica unitaria come giusta politica.

12- L'organizzazione invita tutti i comunisti iraniani che lottano per la realizzazione dei principi citati a raggiungere le sue file. Invitiamo tutte le personalità democratiche e progressiste a sostenerci nella lotta contro il regime della repubblica islamica e per la realizzazione dell'indipendenza, democrazia, pace e progresso.


[English] [French] [Farsi] [Dutch]